Pinerolo, il piano regolatore fa discutere

Scritto da redazione RBE il . Postato in ambiente, edilizia, Notizie Evangeliche, Piano regolatore, Pinerolo, Steadycam

A Pinerolo il Piano Regolatore manca dal 1998. Ora una variante approvata dalla Giunta e dal consiglio comunale, denominata “Variante ponte”, dovrebbe portare alcune modifiche a quel piano regolatore di diciotto anni fa. Non tutti sono d’accordo però.  Le associazioni ed i gruppi che partecipano al Forum pinerolese per l’Urbanistica e il Territorio come Salviamo il Paesaggio, Osservatorio 0121, Legambiente, Libera hanno presentato il 20 aprile scorso le loro osservazioni alla “Variante ponte”.

La Variante è solo una la mera addizione di piccoli “aggiustamenti”, volti a soddisfare le molteplici esigenze e richieste pervenute da cittadini e professionisti, senza tuttavia che queste siano inscritte in un disegno-progetto generale. Mentre la Variante sembra prospettare una riduzione degli “abitanti teorici”, passando da 54.420 a 52.520 abitanti teorici, in realtà si conferma l’ipertrofia del Piano Regolatore in vigore: a fronte di dati storici demografici che attestano per Pinerolo una popolazione reale intorno ai 36.000 abitanti, si consente ancora il permanere di cubature residenziali sufficienti ai 52.520 “abitanti teorici”. Noi vogliamo un piano regolatore nuovo che prenda in considerazione la reale presenza dei cittadini pinerolesi che presumibilmente rimarrà invariata intorno ai 36 mila-40mila abitanti anche nei prossimi anni. Vogliamo vedere nel nuovo piano regolatore progetti di piste ciclabili e ristrutturazioni delle abitazioni esistenti. ci ha detto Enzo Garnero del Forum pinerolese.

L’intervista a Enzo Garnero

Tags: