Archivio Autore

«Cercate il bene della città»

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Geremia scrive una lettera a quelli che sono stati deportati in Babilonia, e dice loro, da parte di Dio: «Cercate il bene della città». Questo è anche il nostro compito: cercare il bene del Paese che ci ospita come credenti Salvatore Ricciardi Testo biblico 1Queste sono le parole della lettera che il Profeta Geremia mandò da Gerusalemme al residuo degli anziani esiliati, ai sacerdoti, ai profeti e a tutto il popolo che Nabucodonosor aveva deportato da Gerusalemme a Babilonia, 2dopo che il re Leconia, la regina, gli eunuchi, i principi di Giuda […]

La tempesta sedata

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

La sera dei discepoli è quella della tempesta, della paura, della mancanza di fede, più avanti della malattia, della morte. La sera di Gesù è quella della tempesta sedata, della fede, della vittoria sulla malattia, sulla morte. Claudio TronTesto biblico 30Diceva ancora: «A che paragoneremo il regno di Dio, o con quale paragone lo rappresenteremo? 31Esso è simile a un granello di senape, il quale quando lo si è seminato a terra, è il più piccolo di tutti i semi che sono sulla terra; 32ma quando è seminato, cresce e […]

La forza di Dio nella debolezza umana

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Paolo si gloria proprio della debolezza, poiché sa che dove c’è il dolore vi sarà la forza di Cristo. E dal momento che la sua persona è permeata dalla forza di Cristo, allora nella sua debolezza egli è forte Marcello Salvaggio Testo biblico 30Se bisogna vantarsi, mi vanterò della mia debolezza. 31Il Dio e Padre del nostro Signore Gesù, che è benedetto in eterno, sa che io non mento. (…) 1Bisogna vantarsi? Non è una cosa buona; tuttavia verrò alle visioni e alle rivelazioni del Signore. 2Conosco un uomo in […]

Il tesoro nei vasi di terra

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

L’immagine del vaso di terra ci dice non solo la povertà del materiale ma anche la sua fragilità. Dio si serve di questi strumenti deboli e precari perché il suo nome sia riconosciuto in sé e per sé, quale egli è veramente, il Dio della gloria Marcello Salvaggio Testo biblico 5Noi infatti non predichiamo noi stessi, ma Cristo Gesù quale Signore, e quanto a noi ci dichiariamo vostri servi per amore di Gesù; 6perché il Dio che disse: «Splenda la luce fra le tenebre», è quello che risplendé nei nostri […]

Un ministero impegnativo ma necessario

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Se in Cristo siamo riconciliati con Dio, possiamo e dobbiamo praticare a nostra volta il ministero della riconciliazione. La riconciliazione fra gli esseri umani è possibile proprio perché è fondata in Gesù Cristo Marcello Salvaggio Testo biblico 5O se qualcuno è stato causa di tristezza, egli ha rattristato non tanto me quanto, in qualche misura, per non esagerare, tutti voi. 6Basta a quel tale la punizione inflittagli dalla maggioranza; 7quindi ora, al contrario, dovreste piuttosto perdonarlo e confortarlo, perché non abbia a rimanere oppresso da troppa tristezza. 8Perciò vi esorto […]

Cittadini e credenti al tempo stesso

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

L’unicità della nostra persona ci obbliga a essere contemporaneamente l’uno e l’altro. Il tempo di crisi che stiamo vivendo ci obbliga a ripensare a questa nostra doppia appartenenza, a questa nostra identità Mauro Pons Testo biblico 2Giosuè disse a tutto il popolo: «Così parla il Signore, il Dio d’Israele:” (…) 3io presi il padre vostro Abramo di là dal fiume, gli feci percorrere tutto il paese di Canaan, moltiplicai la sua discendenza e gli diedi Isacco. 4A Isacco diedi Giacobbe (…) e Giacobbe e i suoi figli scesero in Egitto. […]

Prima di tutto c’è la Parola

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Prima della storia c’è Dio. Prima della benedizione ci sono le promesse di Dio, che sono parola di verità. Prima del­le scelte degli uomini e delle donne c’è la scelta di Dio in loro favore. Prima dei piani e dei progetti c’è la Parola di Dio Assunta De Angelis Testo biblico 1Gerico era ben chiusa e barricata per paura dei figli d’Israele;  nessuno ne usciva e nessuno vi entrava. 2Il SIGNORE disse a Giosuè: «Vedi, io do in tua mano Gerico, il suo re, i suoi prodi guerrieri. 3Voi tutti […]

Verso il Natale con Luca

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Ecco cos’è Natale, prima di arrivare a Natale: è il comprendere, proprio nei momenti in cui «abbiamo tirato i remi in barca», che il passato non è passato, non è «chiuso». Può sempre essere riaperto da Dio, ci può essere un nuovo inizio Gianni Genre Testo biblico 5Al tempo di Erode, re della Giudea, c’era un sacerdote di nome Zaccaria, del turno di Abìa; sua moglie era discendente d’Aaronne e si chiamava Elisabetta. 6Erano entrambi giusti davanti a Dio e osservavano in modo irreprensibile tutti i comandamenti e i precetti del […]

Verso il Natale con Marco

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

In Marco, il racconto del Natale è sostituito, in modo forse un po’ brutale, dall’appello alla conversione. L’Evangelo non è (solo) la sto­ria del bambinello riscaldato dall’asino e dal bue ma è soprattutto un appello a cambiare vita, ad accogliere l’invito di Gesù a seguirlo Gianni Genre Testo biblico 1Inizio del vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio. 2Secondo quanto è scritto nel profeta Isaia: «Ecco, io mando davanti a te il mio messaggero che preparerà la tua via. 3Voce di uno che grida nel deserto: “Preparate la via del […]

Cristo è annunciato

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Il Signore opera in due modi: permette che in qualunque condizione l’evangelo sia annunciato e agisce nel suo apostolo rendendolo allegro, attivo e fiducioso. Bruno Rostagno Testo biblico 12Desidero che voi sappiate, fratelli, che quanto mi è accaduto ha piuttosto contribuito al progresso del vangelo; 13al punto che a tutti quelli del pretorio e a tutti gli altri è divenuto noto che sono in catene per Cristo; 14e la maggioranza dei fratelli nel Signore, incoraggiati dalle mie catene, hanno avuto più ardire nell’annunciare senza paura la parola di Dio. 15Vero […]

Amore e dolore

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Testo biblico 4Sansone si innamorò di Dalila. 5I Filistei le dissero: con le tue carezze guarda di farti dire perché è così forte. 6Dalila disse a Sansone: è possibile legarti e renderti innocuo? 7Sansone rispose: «Se uno mi lega con sette corde d’arco io divento debole come qual­siasi altro uomo». 8Portarono a Dalila sette corde d’arco ed essa lo legò. 9Dalila gridò: «Sansone, i Filistei ti so- no addosso!». Ma egli strappò le corde come si spezza un filo… 13Dalila disse: «Mi hai presa in giro. Dimmi come si fa […]

Fede e fedi. Religioni al plurale

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Odio e discriminazioni esercitate nel nome di Dio non hanno consentito, nei secoli passati, il crescere della pluralità religiosa nel nostro Paese. Oggi, è possibile che il bene pubblico veda l’apporto positivo delle religioni, nel quadro delle regole costituzionali. di Giuseppe Platone Tutto il capitolo 25 del libro degli Atti è come un copione di una pièce teatrale, mi sembra persino di vederlo questo povero Festo. Gli arrivano in casa, nella sua piccola provincia nientepopodimeno che un re e sua sorella. Ma mica per una notte. La cosa va per […]

Fede e religione

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

Poco prima di essere giustiziato, Bonhoeffer si chiedeva: «Se la religione è solo una veste del cristianesi­mo e que­sta veste ha assunto essa pure aspetti molto diversi in tempi diversi, che cos’è allora un cristianesimo non religioso?»
di Giuseppe Platone

Ragioniamo un attimo su questo insopprimibile sentimento religioso che è parte di noi.
Ragioniamo un attimo su questo insopprimibile sentimento religioso che è parte di noi. In due parole: la religione è la carne. Ma quanto si è scritto contro questa carne! Bisognerebbe, in generale, sdrammatizzare, se non altro per il fatto che la «carne» è la nostra condizione umana con la quale bisogna fare i conti ogni giorno. Non possiamo illu­der­ci di fuggire da questo nostro corpo che è la nostra dimora. Siamo e resteremo intreccio inestricabile di carne e spirito, di identità e carnalità. Non si può neppure stabilire, tra carne e spirito, un confine netto: sin qui arriva l’una e da lì inizia l’altro. Siamo quello che mangiamo, siamo quello che abbiamo letto, che…

«Ecco, io vi mando…»

Scritto da Riforma.it il . Postato in Pagina Biblica

L’invio del Figlio da parte del Padre è un invio che, in qualche maniera, mette il Figlio a distanza del padre senza distanziarlo da lui; questa «distanza senza distanza» esprime una realtà paradossale, la realtà di una comunione che nessuno di noi conosce
di Stefano Mercurio
Dai ripetuti tentativi del proprietario della vigna nell’inviare suoi uomini di fiducia ai vignaioli, no­nostante la spietatezza e violenza di quest’ultimi, emerge l’enorme pazienza…