I testi

Vogliamo proporre alcuni testi che rappresentano i documenti storiografici – teologici che gettarono le basi della Riforma Protestante.


Secondo la tradizione, che però non è confermata da fonti attendibili, Lutero ha appeso le sue 95 tesi alla porta della chiesa di Wittenberg dando così inizio alla Riforma protestante.

Le tesi (l’originale è in latino) riguardano la vendita delle indulgenze e i poteri del Papa. La vendita delle indulgenze era praticata dalla Chiesa di Roma per finanziare la costruzione della Basilica di S. Pietro. I fedeli desiderosi di purificarsi potevano, in pratica, comprarsi, a seconda delle loro possibilità economiche la remissione totale o parziale dinanzi a Dio dei loro peccati. Poteva essere comprata sia per i vivi che per i loro cari defunti. La ribellione contro questa pratica costituì uno dei punti di partenza di Martin Lutero per chiedere riforme e, quando non furono concesse, per rompere definitivamente con la chiesa di Roma.

La forza rivoluzionaria di questo documento sta soprattutto nei passaggi in cui Lutero nega al Papa e ai sacerdoti di concedere ciò che secondo lui solo Dio può concedere. Dato che, nel ‘500 religione e potere politico erano fortemente intrecciate, la spaccatura religiosa e la reazione della chiesa di Roma portarono inevitabilmente anche a una spaccatura politica profonda e dolorosa, con più di una guerra tra le opposte fazioni che spesso usavano la religione solo per portare avanti scopi ben più “terreni”. Vedi a proposito anche: La guerra dei trent’anni


Un testo del 1521, illuminante sulla figura di Maria. Lutero identifica tutto in quell’assolutamente gratuito che è l’”essere di Dio” cui Maria appare nella storia e nella vita della creazione. Da questo commento Maria appare soprattutto nella luminosa esemplarità di strumento: Maria vive in maniera straordinaria l’impresa che compete a ogni cristiano, collocandosi pertanto nel cuore stesso dell’umanità. Certamente la teologia protestante rifiuta qualunque lettura co-redentrice, ma è già abbastanza sublime come la potenza di Dio possa trasformare un «umile ancella» nello strumento della sua azione salvifica giustificando così l’aspetto umano del Cristo.


Questa prefazione, inserita da Lutero nella sua traduzione della Bibbia in tedesco, offre un riassunto teologico chiaro e significativo. Non a caso, l’Epistola ai Romani, come sappiamo, è alla base di tutto il sistema teologico luterano, comprendere questa epistola è pertanto di fondamentale importanza.


Scrivi il tuo commento...

Registrati per postare un commento.